Area di diffusione


Le popolazioni, che poi i Romani chiamarono convenzionalmente picene, secondo Naso occuparono il territorio compreso fra il fiume Esino a nord ed il fiume Tronto a sud (attualmente segna il confine tra Marche e Abruzzo).

12


Fra i popoli dell’Italia antica, quello dei Piceni non è ancora perfettamente conosciuto, a causa del ritrovamento di poche scritture e di pochissimi centri abitati. In compenso il nostro territorio è pieno di reperti archeologici ricavati soprattutto dalle necropoli, che hanno permesso lo studio ed il confronto con altri reperti dello stesso periodo. Infatti Delia G. Lollini, ex funzionario della Soprintendenza Archeologica delle Marche, riuscì ad individuare sette fasi che ci restituiscono lo sviluppo cronologico della civiltà picena:

Cattura